Ascolta Piombino sulla mozione Aferpi

DiMonica Bartolini

Ascolta Piombino sulla mozione Aferpi

Ascolta Piombino sulla mozione Aferpi

In un comunicato stampa del 01/12 del Tirreno, Il consigliere comunale Carla Bezzini, di “Un’altra Piombino” afferma che rispetto, alla mozione sulle aree Aferpi, da lei presentata e discussa in consiglio comunale, la Lista civica “Ascolta Piombino” ha votato contro, come il PD e i suoi alleati. Ci teniamo a sottolineare che in quella mozione Ascolta Piombino si è Astenuta. Se la mozione in questione, oltre alle recriminazioni, avesse contenuto delle proposte concrete, avremmo votato “SI”. Noi di “Ascolta Piombino” abbiamo sempre avuto un atteggiamento molto chiaro sulla vicenda Lucchini e lo abbiamo sempre scritto: abbiamo detto di valutate l’offerta Klesh, di salvare l’area a freddo “800 lavoratori e subito”, e che legare il futuro di Piombino ad un solo imprenditore era un errore. Tale posizione rappresenta una verità impopolare e scomoda ma senza ipocrisia e senza la ricerca di assoluzione. In consiglio, nel dibattere la mozione sopracitata, abbiamo detto che bisognerebbe cambiare l’approccio culturale di questo territorio verso i problemi; dove per il fallimento di un’azienda privata, non era scontata la legge “Marzano”, non erano sicuri i conseguenti anni di ammortizzatori sociali fino a legiferare un decreto ad hoc che è stato un unicum in Italia e, in questo momento, non è banale l’azione che sta conducendo il Governo. La nostra lista, per la città di Piombino, propone da sempre un atteggiamento di ricostruzione e di lavoro alacre, per un nuovo Accordo di Programma che contenga : le bonifiche, le infrastrutture, il completamento del porto, il ciclo dei rifiuti e concrete proposte di formazione.

Riccardo Gelichi

Portavoce Lista Civica Ascolta Piombino

Info sull'autore

Monica Bartolini administrator

Commenta